martedì 20 settembre 2011

giovedì 8 settembre 2011

Un giorno...James Joyce

Un giorno, un amico trova James Joyce riverso sullo scrittoio, in atteggiamento di profonda disperazione:
«James, che cosa c'è che non va? È il lavoro?».
James asserì, senza nemmeno alzare la testa.
«Quante parole hai scritto oggi?».
«Sette».
«Sette? Ma James... è ottimo, almeno per te!».
«Suppongo di sì, ma non so in che ordine vanno.»

mercoledì 7 settembre 2011

Scrivere un romanzo in 100 giorni

Segnalo il seguente corso su come scrivere un romanzo in 100 giorni.
100 lezioni molto interessanti, alcune mi hanno fornito nuovi strumenti...

http://www.sulromanzo.it/2009/04/come-scrivere-un-romanzo-in-100-giorni.html

giovedì 14 luglio 2011

Un consiglio per scrittori da Chuck Palahniuk

Questo consiglio è tratto dalle celebri 13 regole di scrittura di Chuck Palahniuk. E' quello che mi ha colpito di più nei primi sei (che ho letto) e tra gli altri sei che non ho letto. Mi ha colpito così tanto che non ho letto gli ultimi sei :)
Magari il consiglio 8 è ancora più importante del 6 ma questo al momento non lo so :)



Numero Sei: Usate la scrittura come la vostra scusa per indire un party alla settimana – anche se chiamerete quel party “workshop”. Ogni istante che passate con altre persone che stimano e supportano la  scrittura, quegli istanti controbilanceranno tutte le ore che passate da soli, scrivendo. Persino se un giorno venderete il vostro lavoro, nessuna cifra di denaro vi ricompenserà per il tempo che avete speso in solitudine. Perciò, prendetevi subito la vostra “ricompensa”, fate  della scrittura una  scusa per stare fra la gente. Quando raggiungerete la fine della vostra vita – credetemi, non vi guarderete indietro per assaporare i momenti che avete passato da soli.